06 Ott 2013

Fagioli salterini

Per esprimere un desiderio bisogna aspettare la notte di San Lorenzo quando ci sono le stelle cadenti...o quando spegni le candeline sulla torta per il tuo compleanno.

In Messico, invece, c'è un fagiolo che esaudirà tutti i tuoi desideri....

La leggenda narra che, moltissimi anni fa, nel deserto messicano esisteva una incantevole valle attraversata da magnifici fiumi, con boschi rigogliosi, prati sempreverdi e sterminate distese di fiori multicolore. Qui gli uomini convivevano con le fate che anzi, spesso, li aiutavano con i loro poteri magici. Un giorno però l'umana superbia indusse le persone a cacciare dalle loro terre le povere fate che, per sfuggire alla persecuzione, decisero di nascondersi nelle strane bacche di un albero chiamato, dagli indigeni, "Palo della freccia". Qui dentro le fate, assumendo le sembianze di piccoli bruchi, si sarebbero potute trasformare in farfalle per volare di nuovo libere nel cielo.Da allora i magici fagiolini con i bruchetti all'interno continuano a saltare dall'estate sino alla primavera successiva allorché le farfalline saranno finalmente pronte a spiccare il volo. Chiunque, presenziando a questo miracolo, avrà cura di sussurrare un desiderio vicino all'animaletto, con un cuore di fatina, avrà la certezza di vederlo esaudire."

 

I fagioli (che fagioli non sono) nascono da un arbusto, la Sebastiana pavoniana, che generalmente vive nel deserto e lungo gli arroyos (ruscelli o letti di fiumi in secca) nella regione di Rio Mayo, in Messico, o vicino ad Alamos, conosciuta come la capitale mondiale dei fagioli che saltano.

E' ancora da provare, o estremamente raro, che possano realmente "saltare", ma possono compiere piccoli movimenti e rotolare in diverse direzioni.
Non si tratta di un fagiolo, ma di un involucro esterno del seme di Sebastiana pavoniana, occupato dalla larva di una falena grigia. chiamata la Falena dei Fagioli Saltanti (Laspeyresia saltitans). Dopo aver consumato il seme all'interno della capsula che lo contiene, occupa l'involucro e lo usa per muoversi e rimanere protetta dagli insettivori.

Le larve all'interno del fagiolo reagiscono alla temperatura ed alla luce. Questo meccanismo serve loro per portarsi lontano dal sole, che nel deserto rappresenta un serio pericolo per qualunque essere vivente. Tuttavia, la larva continua a muoversi, anche se in modo diverso, anche se si trova all'ombra, per cui potrebbero intervenire anche altri fattori.

Ma la cosa più affascinante è il meccanismo che utilizzano per effettuare i balzi:

  1. La larva crea una una rete interna di seta attorno al guscio, generando una "rete di trasmissione cinetica" con le sue ghiandole salivari.
  2. Afferrando questa rete con le zampe anteriori, e lasciandosi trascinare dalla tensione della rete, trasferisce la sua energia cinetica al guscio protettivo, colpendo la parete interna con la testa. Tira delle gran testate sul guscio.